Written by gessygey

Il marketing senza empatia non è marketing

Nessuna azienda può prosperare senza capire che cosa vogliono i loro clienti.

Nessun leader può creare cambiamenti significativi senza vedere il mondo attraverso gli occhi dei suoi colleghi.

Nessun innovatore può creare soluzioni pertinenti a meno che non comprenda la sfida che la sua invenzione aiuta a superare.

Quindi, che tu sia un designer di Google o un produttore di cioccolato, per avere successo puoi solo realizzare cose che le persone desiderano, cercando di capire come quelle persone vogliono sentirsi in presenza del tuo prodotto.

E se ti occupi di marketing, puoi raccontare storie migliori comprendendo la storia che il cliente vuole raccontare.

Questo significa che per prima cosa devi saper ascoltare e capire chi sta dall’altra parte e questa abilità di ascoltare con attenzione e interesse, rappresenta la base dell’empatia.

 

Lempatia è una risorsa fondamentale, in qualsiasi professione.

L’empatia è la capacità di “mettersi nei panni” di un’altra persona, l’abilità emotiva che permette di sentire e comprendere l’altro, escludendo ogni attitudine affettiva personale (simpatia, antipatia) e ogni giudizio morale.

Questo implica la voglia e l’interesse di ascoltare l’altra persona e poi di comprendere. Comprendere  le emozioni, le circostanze, le intenzioni, i pensieri e i bisogni della persona. Comprendere, Non approvare o assecondare.

È difficile entrare in empatia con qualcuno a meno che tu non conosca la sua storia. Ecco perché il software che viene utilizzato e i caffè che rimangono aperti sono stati creati da persone che hanno iniziato conoscendo  – e poi soddisfando – i desideri e le esigenze dei loro clienti.

 

L’empatia nel Marketing

Fare comunicazione online, ma anche off-line, richiede molta empatia.

Prima di creare una pagina web o un qualsiasi contenuto da diffondere e/o pubblicizzare, è fondamentale identificare la persona a cui ci si sta rivolgendo: chi vedrà questo messaggio? Lo troverà utile/interessante? Che esigenze e che desideri ha questa persona? E che desiderio soddisfa questo contenuto? Dove, come e quando vedrà questo messaggio rispetto alla sua giornata tipo?

Immedesimarsi nell’altra persona – “mettersi nei suoi panni” – permette di capire che tipo di emozioni vive e che tipo di messaggio vorrebbe ricevere. Questo porta alla creazione di contenuti per la persona, contenuti che effettivamente possono trasferire un messaggio, che fanno comunicazione, che possono accendere un dialogo. Contenuti di qualità che attirano l’attenzione, conquistano il potenziale cliente e coltivano la relazione con il cliente.

Perché se l’ascolto attivo è alla base dell’empatia, l’empatia è alla base del marketing.

La mappa dell’empatia

Se vuoi mettere in pratica l’empatia nel marketing, puoi iniziare creando una Mappa:

1. Disegna un quadrato.
2. Dividilo in 4 sezioni uguali che corrispondono a: VEDERE, SENTIRE, PENSARE, DIRE-FARE
3. Al centro, punto in cui le 4 sezioni dovrebbero collegarsi, inserisci uno smile. Questo smile rappresenta il tuo cliente.
4. Sotto a questo quadrato, aggiungi 2 sezioni: SOFFERENZA e SUCCESSO
5. Pensa al tuo “cliente tipo”  e riempi ogni sezione rispondendo alle domande:

mappa empatia

Vedere
Il tuo cliente è altamente visivo?
È alla ricerca di contenuti accattivanti? Di un grande design?
Com’è il suo ambiente?
Da cosa è circondata?

Sentire
Che musica ascolta?
Che tipo di cose dice di se stesso?
Cosa dicono i suoi amici e il suo partner di lui? Chi lo influenza di più e come?

Pensare 
Che cosa fa durante il giorno?
Si sente stressato? Rilassato?
Ha un lavoro che ama? Una famiglia? Soldi da spendere?
Cos’è veramente importante per lui?
Quali emozioni lo spingono?
Cosa potrebbe tenerlo sveglio la notte?

Dire e Fare
Cosa racconta agli altri?
Cosa fa quotidianamente?
Che atteggiamento ha?

Punti di sofferenza
Ci sono ostacoli sulla sua strada?
Di cosa ha più paura?

Misure di successo
Che cosa significa successo per lui?
Si confronta con altri?
Ha degli obiettivi particolari?

Queste domande sono solo una traccia che va approfondita con ulteriori domande in base al tipo di persona in questione e al contesto.

La mappa dell’empatia ti può aiutare a definire una strategia di marketing molto efficace perché basata sulle persone e non sul prodotto.

Crea contenuti empatici e arriverai a toccare le corde del cuore dei tuoi clienti e potenziali clienti.

Ricorda: non c’è niente che lascia un ricordo indelebile come le emozioni.